A PLACE TO FLYVE

  • La parola Flyve non esiste..
    È il collegamento tra la parola Fly e la parola Live
    Il primo simboleggia il desiderio che Camerino ha di tornare a volare dopo il brutto evento di qualche anno fa..
    Il secondo rafforza il concetto di tornare a vivere e farlo anche attraverso la spinta che questo dispositivo può dare..
  • PRESENTAZIONE ED ANALISI DEI DATI
  • Gli eventi naturali degli ultimi anni pongono all’attenzione l’importanza del buon costruire in siti problematici. I cambiamenti nel tempo fanno diventare parti di città organismi architettonici obsoleti, incapaci di modificarsi. A tal fine l’approccio Open Building permette di tenere conto dell'eventuale necessità di modificare o adattare l'edificio durante la sua vita, in linea con il cambiamento sociale o tecnologico. Il progetto si sviluppa a Camerino e prevede la realizzazione di 300 residenze universitarie la cui forma è data dall’intrecciarsi di diversi parametri: un’organizzazione della materia in grado di rispondere dinamicamente al’ambiente circostante.
  • Vista 01
  • Studenti iscritti
  • Studenti Unicam
  • Domanda posti letto
  • Offerta posti letto
  • AREA DI PROGETTO
  • Italia
  • Marche
  • Camerino
  • Zona di interesse
  • CREAZIONE DELLA FORMA
  • Prima fase
  • Seconda fase
  • Terza fase
  • Processo creativo
  • FLESSIBILITA'
  • Ipotesi 01
  • Destinazioni d'uso e funzioni
  • Ipotesi 02
  • Destinazioni d'uso e funzioni
  • Ipotesi 03
  • Destinazioni d'uso e funzioni
  • Flessibilità spaziale
  • ILLUMINAZIONE NATURALE
  • Giugno
  • Settembre
  • Dicembre
  • ELABORATI TECNICI
  • Vista 02
  • Superficie complessiva
  • Masterplan
  • Pianta P0
  • Pianta P1
  • Pianta P2
  • Spaccato 01
  • Dettaglio 01
  • Spaccato 02
  • Dettaglio 02
  • Spaccato 03
  • MODELLI ARCHITETTONICI E RILEGATURA
  • 1:1000 a
  • 1:1000 b
  • 1:50 a
  • 1:50 b
  • Libro a
  • Libro b
  •     Font